i bambini sono la nostra salvezza spontanea.

I figli hanno il nostro stesso DNA fuso con quello di un’altra persona. 50% e 50%.   Quindi le nostre stesse memorie cellulari, cioè le nostre stesse “pressioni emotive interiori”.   Allevandoli, abbiamo l’opportunità di rivedere una buona parte di noi stessi mentre si forma e quindi anche l’opportunità preziosa di rivedere attraverso loro come si è formato il nostro … Continue reading

“Stare” consapevolmente (nelle nostre emozioni)

Stare, re-stare, sentire senza voler interpretare, senza giudicare, riuscire a NON voler adattare il percepito, per sembrare più grandi di quel che siamo… Stare nella “sofferenza del momento”, silenziosamente, quasi (ma non proprio) passivamente… ma consapevolmente. Però… Chi interpreta? Chi giudica? Chi adatta la realtà a quel che vuole sembrare? La nostra mente.   Chi è la nostra mente? É … Continue reading

Nei momenti difficili nostri e dei nostri cari

nel silenzio della mente si può ascoltare e comprendere il messaggio dell’anima, quella voce interiore che chiede sempre e da sempre di essere ascoltata e che, dopo un lungo periodo di non ascolto si trasforma in un tormento interiore fino a generare sofferenze sul piano materiale, fisico, sociale, ovunque.
il senso del silenzio interiore è forse una delle cose più importanti da comprendere, ancora prima di avviare un “viaggio interiore”, per dare un senso al nostro percorso di vita e per rendere possibile l’utilizzazione consapevole di quel che da tutto questo lavoro emergerà.
Buona Lettura. Continue reading

il giudizio (da Max Volpi)

la cosa curiosa è che tutte queste cose sul giudizio le sappiamo già, ma le dimentichiamo troppo spesso. in questo testo sono rimesse nel giusto ordine, magari aiuterà a ricordare meglio. Continue reading

sull’amore, di Eric Baret.

A un certo punto vi rendete conto di non aver bisogno di amare né di essere amato. Cosa resta?

Resta il sentimento d’amore, questa comunione che si ha tra tutti gli esseri e che non è direzionale. Vi rendete conto che amare spetta a voi. Quel che vi rende felici è amare.

Se qualcuno dice di amarvi profondamente ma voi non lo amate, questo non vi porta niente. Per contro, quando amate questo vi rende felici. Le cose quindi erano viste al contrario: amare spetta a noi. Continue reading

i veri maestri, sono i bambini.

i bambini comunicano tra di loro e si comprendono perfettamente, loro comunicano in un linguaggio che da adulti dimentichiamo, imparando a comprenderli nel loro linguaggio, possiamo imparare a decifrare quei ricordi della nostra infanzia che emergono continuamente ma non comprendiamo mai… determinando a volte anche qualcosa che finiamo per chiamare… carattere. Continue reading

L’inconscio, gli specchi, l’ambiente e la guarigione spontanea.

ogni cosa che ci accade ha un “messaggio” da parte del nostro inconscio e della nostra anima, il messaggio non è al livello che siamo abituati a “cogliere”, ma è tutto a livello emotivo. Ignorare questi messaggi costringe l’inconscio e l’anima a mostrarceli sempre più frequentemente e a volte anche brutalmente. Continue reading

Creare il futuro consapevolmente

Nella Auto-Osservazione si può vedere (quando ci saremo allenati nel quotidiano), la fonte di tutto, ci possiamo rendere conto della strettissima correlazione tra ciò che sentiamo a livello emotivo e quel che ci circonda, riusciremo a vedere la “qualità emotiva di ogni oggetto” che abbiamo scelto di avere intorno a noi, riusciremo a vedere la motivazione emotiva che ci ha fatto scegliere quel partner, riusciremo a vedere il legame emotivo profondo tra noi e tutto quello che “illusoriamente” definiamo il mondo reale. Continue reading

Tutti attori e tutti registi… inconsapevolmente

Tutti “gli altri”, sono attori del mio film interiore, così come io lo sono nel loro film. Siamo tutti registi inconsapevoli del film che vediamo, ma anche attori inconsapevoli del film che gli altri vedono in noi. Le nostre “caratteristiche particolari” attirano le persone che ne hanno bisogno per comprendere qualcosa di se stesse, così come facciamo noi con gli … Continue reading

Onora (ascolta) il Padre e la Madre.

Fino a quando tu non riuscirai a far capire al tuo bambino interiore che è sbagliato eseguire ancora quell’ordine di essere l’ultimo (perchè tu così inconsciamente l’hai accettata quella critica, come un ordine da eseguire e che esegui ancora ciecamente per amore inconscio di chi ti ha dato la vita) tu sarai sempre l’ultimo.

Ascoltare il padre e la madre, onorare il padre e la madre, era il comandamento che mi sfuggiva, non riuscivo a comprenderne il senso profondo, oggi ho capito questo e so anche con certezza che c’è dell’altro da comprendere, ma cominciamo da qui. Continue reading

Provocatori o guide?

La vita si svolge su un piano diverso da quello mentale.
con la mente pensiamo di cercare delle persone perfettamente uguali a noi ma, l’anima vuole altro e in qualche modo ci porterà sempre verso queste, verso persone che a noi possono dare fastidio.. ma più che a noi, è bene specificare “alla nostra mente”, cioè a quel che mentalmente pensiamo sia giusto per noi. Continue reading

Da chi scappi?

Il mondo che ti circonda è esattamente quello che tu vuoi. non c’è una sola cosa del tuo mondo che tu non l’abbia voluta e desiderata così tanto da arrivare a viverla. Il punto non è cosa materialmente tu stai vivendo, non c’entrano nulla le persone, non c’entrano nulla gli eventi ma solo cosa tu fattivamente stai emozionando (cioè l’emozione … Continue reading